SPACCATO CON BATTERIE

I LAVORI PRINCIPALI, PER IL RECUPERO ENERGETICO, HANNO RIGUARDATO

Impianto fotovoltaico

INSTALLAZIONE DI UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO da 12,5 kWp con moduli prodotti in Germania da azienda detentrice del brevetto base dei pannelli di seconda generazione (CIS), grazie al quale si generano circa 12.800 kWh di energia elettrica all’anno. I moduli producono non solo tramite la stimolazione dei raggi fotonici come i cristallini di prima generazione, per cui con irraggiamento diretto, ma anche sfruttando la luminosità ambientale. Questo fa sì che la produzione in kWh annua aumenti di circa 10/15% e si abbia una migliore tolleranza alle temperature ed agli ombreggiamenti nonché ad esposizioni non allineate a Sud.

Batterie di accumulo energetico

INSTALLAZIONE DI UN GRUPPO BATTERIE DI ACCUMULO DI ENERGIA ermetiche con tecnologia GEL composto da 24 celle da 2 Volt cadauna modello 5 RES OPzV 535 della potenza di 420 Ah C12.
Grazie a questo sistema tutta la produzione di energia elettrica diurna che non viene utilizzata durante il giorno, viene immagazzinata negli accumulatori, pronta per essere sfruttata durante le ore notturne o comunque in quelle ore in cui la produzione è verosimilmente ridotta, (maltempo, nuvolosità, nebbia oppure anche black-out della rete).

CASA ESTERNO GIARDINO

Tutti gli utilizzatori nell’ambito dell’unità domestica funzionano unicamente a corrente elettrica, quindi quel genere di energia che siamo in grado di autoprodurci:

  • LA CUCINA è dotata di un piano cottura ad induzione, tecnologia grazie alla quale i tempi di cottura mediamente si dimezzano rispetto all’uso del gas con evidente risparmio energetico ed economico. L’assenza di fiamme libere e quindi di corpi scaldanti, la semplicità di pulizia (unica lastra in vetro) e l’impossibilità che si creino fughe di gas accrescono la sicurezza nell’ambiente principe della casa: la cucina.
    Inoltre non si rendono necessarie le bocchette perimetrali di aerazione tipiche di piani cottura a combustione e fonte di deficienze sia termiche che acustiche.
  • IL RISCALDAMENTO dei locali è ottenuto tramite innovativa tecnologia che utilizza una rete in fibra di carbonio allacciata direttamente alla linea elettrica riducendo notevolmente i costi di posa rispetto a tradizionali sistemi che utilizzano l’acqua come vettore di trasferimento del calore. Tra le molteplici caratteristiche del sistema che sfrutta l’irraggiamento a onde infrarosse come trasmissione del caldo, si contano l’assenza di emissioni elettromagnetiche, la flessibilità di gestione individuale a zone nella stessa stanza oltre alla completa assenza di manutenzione e conseguente produzione di burocrazia documentale in vigore per impianti a combustione. Il risparmio energetico è garantito da una eccezionale solerzia termica del sistema in quanto, posizionato immediatamente sotto le piastrelle, la risposta al fabbisogno termico è praticamente immediata nell’arco di qualche decina di minuti.

CASA INTERNO TAVOLO E DIVANO

  • POSIZIONAMENTO DI UNA LASTRA IN POLISTIRENE ESTRUSO a celle chiuse da 6 mm sotto la rete elettrica scaldante in fibra di carbonio e il rivestimento al fine di escludere una propagazione del calore verso il basso a favore di una distribuzione unicamente verso l’alto. Il pannello ha densità di 38 kg/m³, conducibilità termica di 0,035 W/mk e 0,17 m²K /W di resistenza termica. La posa del pannello, della rete elettrica e di tutte le pavimentazioni sono affidate a personale con pluriennale esperienza e provata capacità professionale per questo genere di opera.
  • L’ACQUA SANITARIA viene prodotta tramite la combinazione di una pompa di calore aria/acqua integrata da collettori solari termici e resistenza elettrica ausiliaria. Anche in questo caso non si hanno emissioni nocive in ambiente in quanto la pompa di calore “estrae” dall’aria esterna l’energia necessaria per scaldare l’acqua e si serve di energia elettrica per il proprio funzionamento. L’impianto così concepito non necessita collaudi e certificazioni annuali previsti dalla legge per sistemi a combustione; ergo meno burocrazia e maggiore risparmio.

Saremo quindi ancora una volta liberi dai combustibili fossili (gas, metano, gasolio, etc.), contribuendo alla salvaguardia dell’ambiente in quanto non si emettono in atmosfera residui di combustione.